Il mio ponte per arrivare a Dio

l'ho chiamato Teomagia.

 

Quando la sponda inferiore è stata superata e la meta raggiunta il ponte scompare.

 

Si comprende allora che non c'era nessuna meta da raggiungere e nessun viaggio da affrontare

poichè tutto era, è e sarà.